Oggi visita all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sicilia Adelmo Mirri

Oggi una delegazione di soci, tra i quali il Presidente Pietro Ciulla, ha fatto visita all’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia “Adelmo Mirri”, con sede principale a Palermo.

E’ uno dei dieci istituti zooprofilattici sperimentali italiani, che controlla e vigila sulla sanità animale e vegetale, degli alimenti e sulla profilassi su talune patologie. L’Istituto è sottoposto alla vigilanza del Ministero della Salute da cui dipende integralmente.

La delegazione è stata accolta dalla Dott.ssa Liliana Castelli responsabile relazioni con il pubblico che ha illustrato la storia e le molteplici attività dell’Istituto.

Quindi il percorso didattico è stato presentato da Antonio Spinnato che ha illustrato due diorama, ovvero ricostruzioni di habitat naturali, prendendo spunto da due importanti avvenimenti della storia naturalistica siciliana degli ultimi decenni: la scomparsa del Lupo siciliano e la deposizione di una Caretta caretta nella spiaggia di Mondello.

E’ stato anche mostrato un video registrato da una foto-trappola nell’arco di 4 stagioni, relativo alle “presenze” di fauna selvatica nei dintorni di una grande quercia centenaria: volpi, martore, daini, cinghiali, gatto selvatico, istrici, topolini di montagna… e tante altre specie, anche di volatili.

Infine il direttore sanitario Dott. Vullo e il commissario Dott. Seminara hanno salutato i presenti dando piena disponibilità dell’IZS al WWF Sicilia Nord Occidentale in merito a studi e ricerche oltre che di rinnovata collaborazione, già da anni avviata, nell’ambito del recupero e rilascio in natura delle tartarughe Caretta caretta.

 

WWF PlasticFree: a Ficarazzi cittadini e turisti si mobilitano per pulire la spiaggia

Ficarazzi, 16 febbraio 2020. 

Anche se baciati dal sole di una stupenda domenica di febbraio, il bollettino di guerra è triste.

Nell’ambito del progetto nazionale del WWF Italia “Natura Plastic Free” domenica scorsa 16 febbraio grazie alla partecipazione di tanti cittadini, italiani e non, amici dell’ ambiente, si è riusciti a raccogliere circa 50 sacchi di rifiuti, escluse le tonnellate di ingombranti che sono state comunque messe da parte per il successivo recupero.

Insieme a circa 40 volontari si è ripulita gran parte della spiaggia della Crocicchia di Ficarazzi drammaticamente ricoperta di rifiuti: poltrone, lavandini, frigoriferi, tantissime siringhe, quantità infinita di bottiglie di plastica e tanto ma tanto terribile polistirolo !

Resoconta Lino Campanella, referente WWF per la zona in questione: “oltre ai volontari del WWF ha partecipato il Gruppo Scout Ficarazzi 1 – FSE, un affiatato gruppo di studenti Argentini, alcuni turisti Francesi e tanti amici Ficarazzesi e Palermitani, sempre pronti ad aiutarci nelle nostre attività di salvaguardia del nostro unico e prezioso pianeta.”

Il Presidente Pietro Ciulla commenta: “la nostra presenza sul territorio e la continua sensibilizzazione, che costantemente poniamo all’attenzione di cittadini e amministrazioni, non può che far bene all’ambiente, soprattutto in un territorio come la costa palermitana così pesantemente aggredita da cittadini ignobili che, oltre a fare un danno all’ambiente, fanno un danno a loro stessi” – continua il Presidente – “la nostra associazione, presente sul territorio con il fantastico gruppo di Bagheria, il cui referente è Lino Campanella, è sempre a disposizione dei cittadini e amministrazioni che vogliono concretamente attivarsi per cambiare le cose, perché il cambiamento, se lo vogliamo veramente, parte da ognuno di noi .”

Per conoscere le attività del WWF Sicilia Nord Occidentale basta visitare il sito o la pagina Facebook: www.wwfsicilianordoccidentale.it

#PlasticFree #IoSonoAmbiente #GenerAzioneMare

 

Il WWF al SERR a Cefalù dal 19 al 22 novembre

Nell’ambito della undicesima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, la nostra associazione collaborerà insieme al Comune di Cefalù per sensibilizzare la popolazione sulle problematiche ambientali dovute ad un utilizzo fuori controllo della plastica e sull’importanza della riduzione dei rifiuti.

Il 19 e 20 novembre saremo all’ IC Botta per la consegna di borracce in alluminio agli studenti, insieme a Fare Ambiente Cefalù Madonie e all’amministrazione comunale.

Il 22 novembre mattina prenderemo parte alla pulizia della spiaggia di Cefalù e aree simboliche della cittadina insieme agli studenti delle medie, al CAI Cefalù e ad altre associazioni locali.