Aspettando la schiusa: ecco il nido di Claretta, la prima Caretta caretta che ha nidificato ad Alcamo

In diretta streaming il Nido di Claretta come è stata chiamata la favolosa tartaruga Caretta caretta che ha deposto le uova il 21 giugno 2020 nella spiaggia Battigia di Alcamo Marina.

Dall’8 agosto scorso ogni notte può essere quella della schiusa. Per questo il nido è stato predisposto per agevolare il primo cammino delle piccole tartarughine verso il loro mare con un corridoio protetto.

Proteggiamolo. Abbiatene cura tutti. 

 

 

Evento: aspettando la schiusa ad Alcamo Marina

Il WWF Sicilia Nord Occidentale, LIFE Euroturtles insieme a tante associazioni del territorio organizza una giornata di educazione ambientale prendendo spunto dalle nidificazioni di Caretta caretta la notte del 21 giugno scorso e la notte del 14 luglio in due punti diversi della spiaggia di #Alcamo marina e del 26 giugno a #Trappeto. Ben 3 nidificazioni accertate nel golfo di #Castellammare.

Info su tutto l’evento e per aderire come associazione:
Francesco Paolo Palazzo 328 7387379
Solo WhatsApp: 333 5951808

Programma di massima dell’evento:

Ore 10:00 partenza escursione naturalistica a Monte Bonifato, riserva del Bosco di Alcamo (Info: Giorgio De Simone WhatsApp 333 5951808) 

Dettagli qui:

Ore 13:00 riunione escursionisti e partecipanti presso la spiaggia La Battigia di Alcamo marina

Ore 13:30 PlasticFree, raccolta plastica nell’arenile

Ore 14:30-15:00 pausa pranzo

Ore 15:30 – 17:00 Briefing sulla tartaruga marina e adesioni per la sorveglianza diurna e notturna fino alla schiusa delle uova.

Ore: 17:30 fine dell’evento

LE ASSOCIAZIONI ADERENTI POSSONO INSERIRE LE LORO INIZIATIVE E LOGHI NELLA CHAT DI QUESTO EVENTO PREVIO ACCORDO CON GLI ORGANIZZATORI

NORME ANTI-COVID19
Tutti i partecipanti devono attenersi alla normativa anti-covid19, quindi distanziamento durante l’escursione di 2 mt, mascherina obbligatoria in caso di non rispetto della distanza di 1 mt anche durante il briefing o la raccolta plastica.

Nuovo nido di tartaruga marina a Trappeto (Pa)

Un’altra bella sorpresa che ci riserva la Natura a Trappeto, città metropolitana di Palermo.

Un’altro nido di Caretta caretta scoperto, grazie alle tracce inconfondibili, da una ragazza frequentatrice di una spiaggia nei pressi della bella e storica località balneare della costa occidentale del palermitano.

Viviana Satta che vive in zona ha riconosciuto le inconfondibili tracce lasciate sulla sabbia, nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso, da una grande tartaruga marina, dedotto dalla traccia lasciata sull’arenile dall’animale, del genere Caretta caretta, la tartaruga comune del Mediterraneo in forte pericolo di estinzione.

Viviana ha quindi contattato per la verifica un amico naturalista, Giuseppe D’Asaro sempre di Trappeto, che si è messo in contatto con il network tartarughe marine del WWF Sicilia Nord Occidentale.

Francesco Paolo Palazzo, consigliere del WWF locale e referente del progetto “Life Euroturtles”, autorizzato dal Ministero dell’Ambiente, ha quindi effettuato un sopralluogo e il riscontro è stato positivo: secondo nido accertato nel golfo di Castellammare, ad una settimana esatta dal primo di Alcamo marina.

Allertata Guardia Costiera e Comune di Trappeto come da prassi, insieme ai volontari e attivisti dell’associazione, si è provveduto a mettere in sicurezza il nido recintandolo con apposita protezione da possibili aggressioni esterne alle uova.

Chiunque volesse partecipale alla sorveglianza volontariamente a questo o ad altri luoghi di nidificazione può farne richiesta ai numeri: 328 738 7379 e WhatsApp: 333 595 1808

———-

Il video e le foto di seguito possono essere pubblicati liberamente, grazie:

Su YouTube:
https://youtu.be/m1PtMxmPtLw

Su Facebook:
https://www.facebook.com/wwf.palermo/videos/269778800918316/?v=269778800918316