IL WWF SORVEGLIA CON ENTUSIASMO IL NIDO DELLA TARTARUGA.

Diario di una notte passsata a sorvegliare il nido della Caretta Caretta ad Acqua dei Corsari

Riportiamo il resoconto, inviato al responsabile del WWF della corretta gestione del nido, stilato da una nostra volontaria assidua nei turni di sorveglianza al nido, adottato subito con entusiasmo da tutti i fruitori, specialmente bambini, della profonda spiaggia dove la tartaruga probabilmente è nata decine di anni addietro.

stiamo anche controllando la temperatura del nido per poter prevedere il periodo della schiusa delle uova.

Carissimo Maurizio,
la seconda notte di vigilanza del 13 luglio al nido della Signora Caretta Caretta abbiamo avuto l’emozione di farla io e Giovanni.
La primissima impressione non appena arrivata sul sito è stata la sorpresa di trovare un ambiente che pensavo estremamente degradato vista la cattiva fama che purtroppo il quartiere detiene. Al contrario ci si trova in una grande spiaggia tenuta pulita ed in ordine dal proprietario del Lido.
Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla accoglienza del proprietario e dei bagnanti che soggiornano al lido. Hanno scoperto la tartaruga.
Gran parte della notte è trascorsa in compagnia di allegrissimi.e chiassosissimi bimbi.
I ragazzini dimostrano un grande entusiasmo per l’ambiente la natura e soprattutto per la legalità.
Sono stati proprio I ragazzini a raccontarmi il film su don Pino Puglisi.
Dopo il bellissimo incontro con gli abitanti di Acqua dei Corsari la notte ha ceduto lentamente il palcoscenico ad un fantastico sorger del sole. A questo punto sono cambiati i protagonisti. Da un canneto sono usciti saltellando allegramente sei conigli di varie età e dimensioni perfettamente a loro agio.
In questo habitat surreale trovano ospitalità altra fauna selvatica come merli, cappellacce, limicoli vari, rapaci diurni e notturni.
Il sito merita di essere osservato e studiato per poter procedere alla bonifica e risanamento di una’area importante dal punto di vista naturalistico.
Felice di aver trascorso una notte piena di emozioni e sorprese io e Giovanni abbiamo lasciato la Casa dei tartarughini verso le otto del mattino.
Stiamo continuando a vigilare!
Giovanna.

Rispondi