Programma escursioni del WWF Sicilia Nord Occidentale periodo Ottobre – Dicembre 2017

Cari Soci e Socie, cari amici ed amiche del WWF Sicilia Nord Occidentale, abbiamo ripreso le attività escursionistiche settimanali e Vi comunichiamo il nostro programma relativo al periodo Ottobre – Dicembre 2017.

Anche quest’anno stiamo cominciando a fine ottobre ma come alcuni di Voi sapranno non siamo stati fermi, infatti siamo stati partner dell’organizzazione “Le vie dei Tesori” curando alcune passeggiate naturalistiche lungo la costa Palermitana, con ottimo gradimento da parte dei partecipanti.

Ritornando invece al programma prossimo futuro vi informiamo che dopo una prima informazione generica che vi stiamo dando con questa nota, come al solito ogni settimana invieremo a tutti Voi, via e-mail, una comunicazione con il dettaglio dell’escursione della settimana specificando meglio i tempi, i modi, i percorsi, la lunghezza, le variazioni altimetriche ecc…

Le stesse informazioni di dettaglio sulla singola escursione settimanale verranno di volta in volta pubblicate nel nostro sito www.wwfsicilianordoccidentale.it , sulle nostra pagina Facebook: WWF Sicilia Nord Occidentale e nel gruppo WhatsApp “WWF SIC N.O. ESCURSIONI” al quale potete fare richiesta di adesione per essere informati in modo più diretto ma al quale, secondo la filosofia WWF, si aderisce attenendosi esclusivamente ad argomenti inerenti le escursioni e le questioni ambientali astenendosi quindi da divagazioni e frivolezze varie.

Ovviamente il programma stesso potrà avere delle variazioni per causa di forza maggiore che comunque vi verranno tempestivamente segnalate attraverso e-mail e con comunicazioni pubblicate nel sito stesso, via Facebook e WhatsApp.

Poiché contemporaneamente alle escursioni domenicali stiamo effettuando delle visite (passeggiate) cittadine che normalmente faremo di Sabato, con lo scopo di far conoscere delle realtà riguardanti la nostra città e dintorni, abbiamo inserito in programma anche queste.

Le regole di partecipazione delle escursioni domenicali restano anche loro invariate rispetto agli anni passati e sono quelle entrate in vigore nel mese di ottobre 2014 che troverete in allegato, le passeggiate saranno regolamentate di volta in volta.

Mi auguro che partecipiate numerosi e di seguito vi espongo il programma suddetto: 

Programma escursioni e passeggiate: 

• Domenica 29 ottobre 2017, escursione: Monte Cuccio Comune di Palermo (PA), accompagnatore Giuseppe Oliveri, difficoltà media

• Domenica 5 novembre 2017, escursione: Le Neviere di Poggio San Francesco Comune di Altofonte (PA), accompagnatore Giorgio Comandè, difficoltà media

• Sabato 11 novembre 2017, passeggiata: visita all’impianto di Trattamento dei rifiuti Meccanico Biologico (TMB) di Bellolampo Comune di Palermo.

• Domenica 12 novembre 2017, escursione: Torre Salsa, Riserva Naturale Orientata, Comune di Siculiana (AG). Accompagnatore Davide Bonaviri, difficoltà media.

• Domenica 19 novembre 2017, escursione: Riserva Naturale Integrale Grotta di Santa Ninfa. Comuni Santa Ninfa Gibellina (TP). Accompagnatrice Giulia Casamento, difficoltà media

• Domenica 26 novembre 2017, escursione: Montedoro, zona archeologica, e Torre dei Ventimiglia. Comune di Montelepre (PA). Accompagnatore Pippo Lo Cascio, difficoltà media.

• Domenica 3 dicembre 2017, escursione: Madonie, tra Collesano e Piano Zucchi. Provincia di Palermo. Accompagnatore Lillo Schiavo, difficoltà media

• Domenica 10 dicembre 2017, escursione: Biviere di Gela, Riserva Naturale, osservazione avifauna. Comune di Gela (CL). Accompagnatore Davide Bonaviri, difficoltà facile.

• Domenica 17 dicembre 2017: Montagna dei Cavalli. Comune di Prizzi (PA). Accompagnatore Pietro Giordano, difficoltà medio-facile. 

Palermo 24 Ottobre 2017

Pietro Ciulla, 
Presidente del WWF Sicilia Nord Occidentale

Earth Hour/Ora della Terra 2017: Sabato 25 marzo ore 20.30 eventi a Palermo e Terrasini

E’ iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per il più grande evento globale dedicato alla sfida contro i cambiamenti climatici – Earth Hour / Ora della Terra 2017, del WWF che quest’anno celebra i 10 anni dalla sua prima edizione del 2007 svoltasi a Sidney.

L’invito è quello di spegnere simbolicamente per un’ora, dalle 20.30 le luci in casa, in ufficio, al ristorante magari cenando a lume di candela: l’effetto di questa grande mobilitazione globale che unirà di nuovo centinaia di milioni di persone, sarà una grande ola di buio che per 24 ore farà il giro della Terra.

“Il cambiamento climatico ha tanti volti e impatti diversi in ogni angolo del pianeta, ma la realtà è uguale per tutti: il momento per intervenire sul clima che cambia è ora, la sfida del clima è centrale per il Pianeta, per il benessere umano e la sopravvivenza di specie animali e vegetali, occorre fare sentire la propria voce per chiedere di accelerare gli impegni verso una rapida decarbonizzazione delle nostre economie, per limitare il riscaldamento globale a 1,5°C, secondo l’impegno assunto con l’Accordo di Parigi”.

CAOS CLIMATICO

Il 2016 si è chiuso come l’anno più caldo da quando esistono le registrazioni scientifiche e dai rilievi è risultato che per il 2016 abbiamo un’anomalia rispetto al periodo preindustriale pari a + 1,3 °c.

Per l’Artico l’incremento è stato di 2°c. Inoltre la concentrazione di CO2 nella composizione chimica dell’atmosfera ha raggiunto le 400 parti per milione (ppm) e in questi primi mesi del 2017 i rilievi dimostrano che questo dato è stato già sorpassato, mentre in epoca pre industriale la concentrazione era di 280 ppm.

Le 400 ppm costituiscono un livello che gli scienziati ritengono non sia mai stato toccato negli ultimi 23 milioni di anni.

Si calcola che l’innalzamento del Mar Mediterraneo nei prossimi 100 anni subirà un’accelerazione netta che, ad esempio, nel nord Adriatico potrebbe giungere a valori compresi tra 90 e 140 centimetri. Tra il 2016 e il 2017 si sono registrate molte anomalie e temperature record: in Australia, per esempio, si è appena conclusa un’estate “arrabbiata” caratterizzata da ondate di calore, incendi e alluvioni, con temperature record in alcune aree vicine ai 50°C.

LE VITTIME DEL CLIMA

Il caos climatico indotto dall’intervento umano purtroppo già colpisce sia molte comunità umane, a cominciare da quelle più fragili e più povere e che abitano sulle isole o lungo le coste, sia molte specie animali come orsi, pinguini, numerose altre specie di mammiferi e uccelli e di anfibi, colpendo inoltre tantissime altre specie sia di animali invertebrati (dagli insetti ai molluschi) che di piante.

Secondo le ultime analisi sono migliaia le specie del pianeta che risentono degli impatti negativi del cambiamento climatico. Guardando in particolare le sole specie inserite nella Lista Rossa di specie a rischio, un recente studio ha denunciato a rischio ‘climatico’ quasi la metà dei mammiferi e circa un quarto degli uccelli.

Per questo l’edizione 2017 di Earth Hour – Ora della Terra in Italia sarà dedicata con particolare attenzione alle specie ‘simbolo’, a partire dall’orso polare destinato ad estinguersi molto rapidamente se non ci affretteremo ad azzerare le emissioni di CO2 e sostenere la specie con specifici interventi di tutela, come quelli attivati dal WWF.

 

Ecco di seguito gli aggiornamenti relativi agli eventi Earth Hour 2017 riguardanti il Comune di Palermo e il Comune di Terrasini (dove ha sede l’Oasi di Capo Rama)

Palermo ha sempre risposto a questa evento e quest’anno registriamo:

  • L’adesione del Teatro Politeama con lo spegnimento della facciata del teatro stesso
  • L’adesione del Comune di Palermo con esplicito comunicato stampa e spegnimento della facciata di Palazzo delle Aquile (palazzo sede del Consiglio Comunale) e della antistante Piazza Pretoria.

In quest’ultima Piazza, durante l’ora di spegnimento, si terrà un concerto vocale al lume di candela accompagnato da pianoforte, si esibirà l’Aeolian Vocal Ensemble – Coro Giovanile Femminile.

Registriamo ancora:

  • L’adesione dell’Università di Palermo
  • L’adesione dell’AEIT (Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni – Sezione di Palermo)

Quest’anno aderirà all’evento Earth Hour 2017 anche il Comune di Terrasini con lo spegnimento delle luci della villa cittadina (villa S.Giuseppe).

Il WWF Sicilia Nord Occidentale presidierà il posto con gazebo, distribuzione stampa, proiezione video e intrattenimento con un’esibizione di opera dei pupi a cura di Enzo Mancuso.

Ci conforta questo nuovo interesse verso i problemi del clima, cercheremo di trasmettere ai cittadini il messaggio che occorre partecipare al grande movimento mondiale per uno sviluppo sostenibile dell’economia e quindi come prima cosa che si scelga definitivamente la via della decarbonizzazione nella produzione di energia, che si prenda atto che è indispensabile un utilizzo delle risorse compatibile con la non illimitata capacità del pianeta, che si faccia attenzione agli sprechi inutili e alla produzione di merci solo ai fino di alimentare un dannoso consumismo, ecc…

Questo ognuno lo può fare schierandosi con chi lotta per queste scelte ma anche agendo in prima persona e nel proprio piccolo limitando gli inutili sprechi, facendo attenzione alle proprie scelte quotidiane orientandole verso un consumo intelligente ed ecosostenibile, per esempio nel campo della mobilità, dei consumi alimentari, dei consumi energetici, ma anche facendo attenzione a generare pochi rifiuti e a conferirli in modo differenziato, optare per un’edilizia poco impattante e a limitato consumo energetico, ad un limitato e corretto consumo di suolo e così via.

 

25 marzo: Earth Hour – l’Ora della Terra: il WWF Sicilia Nord Occidentale invita tutti i Sindaci a partecipare all’evento internazionale

Come ogni anno il WWF Sicilia Occidentale ha inviato a tutti i Sindaci di propria competenza territoriale l’invito a partecipare alla manifestazione che si terrà Sabato 25 marzo dalle 20.30 alle 21.30.

Tutte le adesioni verranno opportunamente promozionate non appena sarà disponibile il programma delle varie manifestazioni su tutti i canali media internazionali disponibili dal WWF sia locale che nazionale e internazionale.

Città di Palermo: ha aderito, come WWF stiamo organizzando un evento a Piazza Pretoria

Città di Terrasini: ha aderito, come WWF allestiremo un gazebo e un evento presso la Villa Comunale, accanto la Chiesa Madre

 

Le foto sono dell’evento 2016 svoltosi a Piazza Verdi a Palermo

Ecco la nota della nostra Presidentessa Donatella Bianchi inviata a tutti gli ENTI LOCALI ITALIANI:

Il 25 Marzo 2017 torna Earth Hour – l’Ora della Terra, la più grande mobilitazione globale dei cittadini e delle comunità di tutto il Pianeta per la lotta al cambiamento climatico, promossa dal WWF Internazionale che quest’anno compie 11 anni.

Le luci si spegneranno per un’ora anche quest’anno: dalle ore 20.30 alle 21.30, attraverso tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche. La partecipazione all’iniziativa si fonda sulla semplicità ma nello stesso tempo la significatività di un gesto: spegnere la luce di una casa, di un edificio, di un monumento, l’illuminazione di una strada o di una particolare area di una città per un’ora, partecipando ad un’iniziativa di forte valenza simbolica, un’occasione per rendere esplicita la volontà di sentirsi uniti in una sfida globale.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la “grande ola” del buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, spegnendo monumenti, piazze e strade per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici e si è confermata come evento di forte valenza simbolica, un’occasione per rendere esplicita la volontà di sentirsi uniti in una sfida globale, che nessuno può pensare di vincere da solo ed alla quale nel 2016 hanno aderito 1,23 milioni di persone nei 7 continenti in 178 Paesi e Territori coinvolti. In Italia lo scorso anno sono stati spenti oltre 400 luoghi e palazzi storici grazie all’adesione di istituzioni nazionali e locali. Earth Hour coinvolge cittadini, istituzioni, imprese e testimonial nel cambiamento concreto che può garantire il futuro della vita sul pianeta e il benessere dell’uomo, per limitare il riscaldamento globale e i suoi effetti. Il 2016 sarà dichiarato l’anno più caldo mai registrato, secondo le prime valutazione di ben 1,3°C (globalmente) sopra la media dell’era preindustriale. Abbiamo avuto una impressionante escalation di record, mese per mese, sia a livello globale che in alcune regioni, tra le quali spicca l’Artico. Gli eventi legati al cambiamento climatico diventano sempre più evidenti e preoccupanti, ma siamo in tempo per evitare che sconvolga gli ecosistemi, le specie e la vita di milioni di persone e delle future generazioni: bisogna azzerare le emissioni di gas serra e scegliere le tecnologie del futuro, quelle rinnovabili ed efficienti. In tal senso Earth Hour è un invito a unirsi per “moltiplicare le energie”.

Nel 2017, l’evento assume ancor maggiore significato dopo che, con la Conferenza ONU sul clima, COP 22, che si è tenuta a Marrakech il 19 novembre scorso, 196 paesi hanno deciso di dare gambe all’Accordo di Parigi, chiedendo ai Governi nazionali e locali, agli investitori e agli imprenditori privati di accelerare la transizione verso la decarbonizzazione e lo sviluppo sostenibile. Occorre porsi obiettivi davvero ambiziosi per la drastica riduzione, da subito, delle emissioni di CO2: questa è la condizione venga vinta la sfida posta dall’Accordo di Parigi (già ratificato da 122 Paesi e in vigore in tempi record), rimanere entro 1,5%° C di aumento medio della temperatura globale rispetto all’era preindustriale. 

Il cambiamento climatico lega le sorti di milioni di persone, l’inquinamento prodotto localmente o a livello nazionale produce il fenomeno globale che poi ha ricadute sulla vita degli Stati, delle comunità locali, degli ecosistemi, delle specie, del Pianeta tutto. Per questo è necessario agire insieme e cambiare per il clima.

Earth Hour vuole promuovere insieme la solidarietà nelle comunità e tra le comunità per non essere travolte dagli eventi, ma agire insieme e guardare al futuro con ottimismo fondato su un modello di consumo e di uso delle risorse diverso, rigenerativo, rinnovabile, efficiente, giusto.

L’Ente da Lei rappresentato , aderendo ad Earth Hour 2017, potrà partecipare su scala internazionale e nazionale a un evento simbolo della lotta al cambiamento climatico, che vede nel nostro Paese il contributo fattivo dell’ANCI al successo della giornata promossa dal WWF e l’adesione su scala globale di migliaia di enti locali.

Le chiediamo pertanto di aderire ad Earth Hour 2017 attraverso lo spegnimento di luoghi significativi di competenza del Suo Ente il 25 Marzo dalle ore 20.30 alle ore 21.30 (ora italiana), contribuendo altresì, laddove possibile, all’organizzazione di attività di sensibilizzazione dedicate.

In attesa di un Suo gentile e gradito riscontro a breve, rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Con i migliori saluti,

Donatella Bianchi
Presidente WWF Italia

 

Sito ufficiale Ora della Terra: http://www.oradellaterra.org

Per i comuni del nostro territorio potete contattare anche direttamente il Presidente visitando la pagina Contatti