AMBIENTE: IL COMUNE PULISCE L’ORETO

Share

I nostri attivisti fanno un sopralluogo e trovano gli operai preparati a fare i lavori nel rispetto dell’ambiente.

In data 23 luglio abbiamo fatto un improvviso sopralluogo abbiamo trovato il personale abbastanza sensibilizzato sul fatto che le modalità degli interventi debbono essere eseguite nel modo meno impattante possibile per conservare integro il micro sistema alla foce del fiume con presenza di un robusto canneto e larghi specchi d’acqua, diventato luogo di nidificazione di molte specie di uccelli.

Modalità di pulizia ben diverse da quelle precedenti, quando abbiamo visto ruspe da demolizione in azione.

Il 19 gennaio scorso, per fare un esempio ,sono stati censiti alla foce dell’Oreto:

  • 2 Tuffetti
  • 3 piropiro piccoli
  • 1 airone bianco maggiore
  • 1 gallinella d’acqua
  • 3 folaghe
  • 1 usignolo di fiume
  • 1 martin pescatore
  • 50 luì piccoli
  • 6 ballerine bianche
  • 1 aquila minore

In particolare abbiamo fatto rilevare al coordinatore presente sul posto, che proprio in questo periodo si ha il massimo della nidificazione di tante specie e quindi occorre procedere con molta cautela e lasciare assolutamente intatto il canneto e la vegetazione in generale, sempre compatibilmente con le esigenze della messa in sicurezza del fiume.

Abbiamo rilevato anche, in prossimità della battigia, la presenza di rifiuti speciali e non, quali copertoni di auto, plastiche varie e qualche pezzo di cemento amianto.

Abbiamo sottolineato anche che non bisogna bruciare i materiali raccolti ma essi devono essere smaltiti nel rispetto della normativa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento