WWF, il Gruppo Conca d’Oro con UNIPA per la rivalutazione del Parco Maredolce

Laghetto interno al Parco Maredolce alla Favara Foto ©Giorgio De Simone

Il 2 marzo scorso alcuni membri del C.D. del WWF Sicilia Nord Occidentale e del gruppo tematico “Tutela della Conca d’Oro” hanno partecipato ad un incontro presso il Dipartimento di Architettura.

L’incontro è stato organizzato dall’Associazione Castello e Parco di Maredolce, nella persona di Domenico Ortolano insieme ad alcuni docenti del dipartimento di Architettura a cui sono state invitate anche alcune associazioni tra cui il WWF Sicilia Nord Occidentale e il Centro Padre Nostro.

Il tema dell’incontro verteva sul perfezionamento del rapporto tra l’Università e l’Associazione Maredolce, per la creazione di un Comitato Scientifico perché il Castello e il suo futuro parco sono stati inseriti nell’ambito di un progetto Erasmus Plus che avrà come tema un corso di laurea magistrale congiunta di 2 anni chiamato “Paesaggio Culturale e gestione sostenibile” dove saranno partner anche Svezia ed Ungheria. Il corso di laurea internazionale prevede la mobilità degli studenti, e verrà realizzato con fondi diretti stanziati da Bruxelles per realizzare delle ricerche e permettere gli scambi intellettuali con altri professionisti all’interno della Comunità Europea.

Il corso di laurea prevede lo studio di 3 tipi di paesaggio:
• Paesaggio nordico
• Paesaggio centro europeo
• Paesaggio mediterraneo

Nello specifico, per il paesaggio mediterraneo i casi studio saranno:
• La Conca d’Oro e Maredolce
• L’Etna e il paesaggio vulcanico
• Paesaggio del Marsala (Tp, Marsala, Mazara del Vallo…)
• Paesaggio delle serie vaporitiche e dei gessi (Agrigento, la Valle dei Templi)

In merito al paesaggio della Conca d’Oro e Maredolce, le associazioni sono state invitate ad essere stakeholders (*), per esempio il Centro Padre Nostro per il sociale, e il WWF per l’educazione ambientale ed eventuale supporto per le escursioni che permetteranno ai partecipanti di conoscere ed apprezzare meglio il nostro territorio.

A questo incontro sono intervenuti: gli architetti Ferdinando Trapani, Giuseppe Guerrera e Raffaele Savarese; il pedologo Lo Papa, il prof. Pietro Todaro, Eugenio Cottone, il fotografo paesaggista Max Serradifalco, Carmelo Montagna, Maurizio Artale del Centro Padre Nostro, che da circa trent’anni collaborano con l’Associazione Maredolce per far rinascere il Parco e il Castello e in generale tutto il quartiere di Brancaccio, portando i loro contributi nelle varie materie di studio (architettura, paesaggio, ambiente, economia, turismo, geografia, botanica, pianificazione)

Questo nuovo impegno del WWF Sicilia Nord Occidentale si aggiunge alle attività intraprese nel campo della salvaguardia ambientale della costa e dei quartieri a sud di Palermo (Oreto, Costa Est, Eleuterio), aree urbane che dal secondo dopoguerra ad oggi sono state abbandonate, vandalizzate e deturpate da abusivismo, scarichi fognari, inquinamento di varia origine, mancanza di controllo del territorio.

(*) Termine inglese che identifica portatori di interesse.

Il WWF partecipa a: “Esperienza Insegna” convegno sull’Ambiente organizzato da UNIPA

Questa del 2017 è la decima edizione di “Esperienza inSegna”: un luogo aperto dall’Università di Palermo per incontrarsi, divertirsi, incuriosirsi su temi ed esperienze scientifiche.

Una settimana di riflessione e di dibattito su “Ricerca scientifica, innovazione tecnologica e prospettive nell’insegnamento delle scienze” per rinnovare l’insegnamento e per orientare i giovani, realizzato a cura del Professore Carmelo Arena.

La sede sarà anche quest’anno l’Università degli Studi di Palermo, viale delle Scienze, Complesso polididattico – edificio 19.

Il tema di questa edizione è l’Ambiente.

Il WWF partecipa con la conferenza “Mediterraneo sotto assedio” del dott. Franco Andaloro, responsabile del WWF per la regione Sicilia e Direttore di Ricerca ISPRA, Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale, lunedì 20 alle 9,30; e con una mostra che sarà esposta tutti i giorni dalle 9 alle 13.