WWF: PALERMO PARTECIPA ALL’ORA DELLA TERRA

Domenica 18 Marzo 2012, in occasione della chiusura al traffico, saremo presenti in Via Roma, di fronte all’Hotel Ambasciatori, con un gazebo, per l’intera giornata. Il banchetto sarà dedicato al tema “Earth Hour 31 Marzo 2012” e cioè la giornata mondiale della terra organizzata a livello mondiale dal WWF che serve da stimolo per trattare i problemi dell’inquinamento mondiale.

Anche Palermo, come negli anni precedenti, partecipa all’evento: il Comune spegnerà Piazza Pretoria e la Provincia spegnerà Palazzo Comitini; forse otterremo anche l’adesione dei Teatri Massimo e Politeama. Invitiamo i palermitani a spegnere le luci in casa per un’ora insieme ai centinaia di milioni di cittadini di tutto il mondo. Potete mandare una segnalazione della vostra adesione a wwfpalermo@wwf.it
Inoltre continuerà la raccolta delle firme per fermare l’iniziativa di costruzione del Centro Direzionale Regionale nella località Luparello con relativo pericolo di distruzione dell’ultimo pezzo di Conca d’Oro.

A seguire il Comunicato Ufficiale.

Earth Hour 31/03/2012
ANCHE QUEST’ANNO IL WWF SPEGNERA’ LE LUCI DEL MONDO
E’ INIZIATO IL TAM TAM PER LE ISCRIZIONI ALL’ORA DELLA TERRA

Nell’anno della Conferenza Rio+20 sullo sviluppo sostenibile, un’edizione sempre più importante anche grazie alla presenza di nuovi testimonial: Roberto Bolle e la nazionale italiana di Rugby

In Sicilia: da Petralia Sottana a Giarre, da Palermo a Noto, tutti i comuni che partecipano all’iniziativa

Il 31 Marzo 2012 torna Earth Hour, il più grande evento del WWF per il clima che, prendendo spunto dall’atto simbolico di spegnere le luci per un’ora (dalle 20.30 alle 21.30) sui più importanti monumenti, vuole “ispirare” il futuro sostenibile del pianeta. Un’edizione tanto più importante perché cade nell’anno della Conferenza di Rio+20 sullo sviluppo sostenibile e nell’anno che l’ONU ha dedicato all’Accesso all’Energia Sostenibile.

Tutto è partito da un’idea che, dalla prima edizione del 2007 che aveva coinvolto la sola città di Sidney, si è trasformata in un movimento globale. Una ola di buio per far luce sull’importanza di un futuro sostenibile che coinvolge 2 miliardi di persone, 135 nazioni, 5200 città (240 in Italia), e numerosi monumenti simbolo dal Cristo Redentore di Rio, alla Tour Eiffel e il Colosseo, alle Kuwait Towers, fino alla Città proibita di Pechino.

L’evento centrale per l’Italia sarà una suggestiva manifestazione musicale a Castel Sant’Angelo (Roma) interamente alimentata dall’energia di 128 ciclisti reclutati sul web, impreziosito dalla partecipazione di Elisa e Niccolò Fabi. A dare il via allo spegnimento sarà l’etoile di danza Roberto Bolle insieme al presidente onorario del WWF, Fulco Pratesi. A pochi metri di distanza anche la Cupola di San Pietro rimarrà al buio per l’evento.

In Sicilia, numerosi comuni hanno deciso di aderire all’iniziativa. Alle 20.30 in punto caleranno le luci al Palazzo Ducezio di Noto (SR), resteranno al buio le statue di Piazza Pretoria a Palermo, si spegnerà tutto il corso Paolo Agliata a Petralia Sottana (PA). Con questo gesto, questi e tanti altri comuni siciliani firmano il loro impegno verso un futuro sostenibile.

Elenco dei comuni siciliani che partecipano ad Earth Hour 2012

PALERMO
Palermo – Piazza Pretoria e Palazzo Comitini
Isnello – Chiesa di Santa Maria Maggiore
Collesano – Palazzo Municipale
Geraci Siculo – Piazza del Popolo
Petralia Sottana – Corso Paolo Agliata
Castelbuono – Piazza Castello

CATANIA
Catania – Piazza Università
Giarre – Piazza Duomo e Corso Italia

MESSINA
Cesarò – Monumento Cristo Signore della Montagna e Villa Comunale Aldo Moro

SIRACUSA
Siracusa – Palazzo Archimede
Noto – Palazzo Ducezio e Insegne dei negozi di Corso Vittorio Emanuele

TRAPANI
Mazara del Vallo – Arco Normanno

AGRIGENTO
Siculiana – Via Roma

Per ulteriori aggiornamenti e per il download di loghi, banner e locandine vi invitiamo a visitare il sito http://www.wwf.it/oradellaterra

Per informazioni:
WWF Sicilia tel/fax: 091583040 e-mail: sicilia@wwf.it
Rosalia Imburgia
Dario Zanca

Rispondi