wwf_favorita_038

Lorenzo Gianguzzi, docente di Scienze agrarie e forestali all’Università di Palermo, ci condurrà, con una lunga ma facile passeggiata, per i viali e i sentieri del Parco della Favorita, per illustrarci la vegetazione e la flora di questo meraviglioso complesso di epoca borbonica, esteso spazio verde intorno alla villa reale alle falde occidentali di Monte Pellegrino.

Oggi la Favorita e Monte Pellegrino fanno parte di un’unica Riserva Naturale, in cui il Parco della Favorita si estende in gran parte in zona “B”, ma con l’eccezione del pregevole “Bosco Niscemi”, presso Villa Niscemi, che ricade entro la zona di maggiore tutela (zona A); ciò grazie alla presenza di un annoso e storico lecceto e di un vario sottobosco di piante rare, fra cui il Viburnum tinus.

Nell’ambito dell’evento “Le Vie Dei Tesori” www.leviedeitesori.com/15-alla-scoperta.della-favorita/ con Lorenzo Gianguzzi e l’associazione Wwf Sicilia Nord-­‐Occidentale: Geobotanica alle falde occidentali di Monte Pellegrino VEGETAZIONE E FLORA DEL PARCO DELLA FAVORITA LA CONCA D’ORO DI PALERMO: UN TESORO DI AMBIENTE E CULTURA.

Numero massimo di partecipanti: 50

Punto di raduno: Viale del Fante, spiazzo villa dopo Stadio delle Palme.

Il capolinea di numerosi autobus è poco distante. Tipo di passeggiata. Con barriere architettoniche e difficoltà maggiori.

Consigliati scarponcini da escursionismo. La lunga passeggiata si svolgerà sul facile percorso dei numerosi sentieri della Riserva Naturale “Monte Pellegrino e Parco della Favorita”.

Rispondi