LiberAmbiente: nasce a Capaci una nuova associazione ambientalista

Giovedì 12 settembre scorso alle 21 è stata presentata presso la chiesa madre della città di Capaci la nuova associazione LiberAmbiente !

Nata da una idea di Giuseppe Chiofalo un giovane ambientalista ex scout, l’associazione si ripromette di impegnarsi nel territorio per promuovere le buone pratiche con eventi e manifestazioni che possano trasmettere il rispetto dell’ambiente ai cittadini, il tutto collaborando con le amministrazioni locali.

Dopo i saluti del Presidente e del vice Presidente di LiberAmbiente è intervenuto il nostro grande amico Francesco Tocco meglio conosciuto nel territorio come Cicciokayak ,che ha raccontato della sua lunga esperienza di ambientalista attivista da quando era bambino, fino ad oggi che esce con i suoi kayak insieme a cittadini e turisti per raccogliere la plastica nelle calette inaccessibili della zona.

Come WWF Sicilia Nord Occidentale siamo stati invitati a presenziare e a dare il nostro contributo. Il Presidente Ciulla ha esposto, con una presentazione, l’ultimo rapporto del WWF sulla plastica nel Mediterraneo. 

Presente anche il nostro consigliere Giorgio De Simone che ha realizzato il power point e descritto le foto della presentazione, realizzate durante gli eventi plastic free del nostro sodalizio.

Molti i cittadini presenti compreso il Sindaco Puccio che è intervenuto esponendo le ultime iniziative dell’amministrazione rivolte al campo ambientale.  E questo è un buon inizio.

Auguriamo alla nuova associazione un buon lavoro rimanendo sempre a disposizione per dare il nostro contributo come WWF alle iniziative che man mano verranno organizzate sempre nel rispetto dello statuto e dei obiettivi del WWF Italia.

SIT-IN PER IL PARCO VILLA TURRISI, WWF: “APRIRE IL PRIMO NUCLEO”

Manifestazione sabato 13 maggio alle 10 in via Leonardo Da Vinci. Cittadini e associazioni si incontreranno per chiedere all’amministrazione la libera fruizione delle aree verdi comunali.

Una manifestazione per l’apertura al pubblico di un primo nucleo dell’ex Villa Turrisi. Sabato 13 maggio, alle 10, in via Leonardo Da Vinci, nel tratto compreso tra via Politi e via Ruggeri, cittadini e associazioni si incontreranno per chiedere ancora una volta all’amministrazione di Palermo, la libera fruizione delle aree verdi comunali presenti all’interno del perimetro dell’ex Villa Turrisi. La previsione è quella di trasformare l’area, un polmone verde di 25 ettari ad ovest della città, in un vero e proprio parco urbano.

Il Wwf Sicilia Nord Occidentale aderisce e collabora all’organizzazione di questa manifestazione, indetta dall’Associazione Parco Villa Turrisi, insieme a diverse associazioni, per sensibilizzare il Comune alla valorizzazione del bene, ed in particolare per chiedere la riconversione dell’ex tracciato ferroviario Palermo-Camporeale in un parco lineare “greenway”, che colleghi Palermo a Monreale, valorizzando ulteriormente l’itinerario arabo-normanno.

Dal 2006 il Wwf è sempre stato in prima linea per tutelare l’area verde della ex Villa Turrisi – ha sottolineato Pietro Ciulla, presidente del Wwf Sicilia Nord Occidentale – ed ha sempre pienamente appoggiato le richieste dei cittadini della zona che si sono costituiti in associazione per cercare di risolvere questo problema. Per la vastità dell’area interessata, per l’importanza che essa assume e per il fatto che costituirebbe un tassello fondamentale di un ‘corridoio ecologico’ più vasto, il problema di Villa Turrisi assume una valenza cittadina. Saremo quindi ancora una volta presenti alla manifestazione di sabato per chiedere di sbloccare l’iter di questa vicenda.

Parteciperanno alla manifestazione, l’associazione Parco Villa Turrisi, il comitato di AddioPizzo, Libera Palermo, Salvare Palermo, il comitato Bonafede-Russia, Italia Nostra, Parco della Salute, e Fiab.

Il 13 maggio a Villa Turrisi – dichiara Grazia Bommarito, presidente dell’Associazione Villa Turrisi – si festeggia già da 20 anni una festa di quartiere nata per celebrare l’apertura di una piccola area verde. Vogliamo che questa giornata simbolica coincida con l’apertura di una prima piccola porzione del futuro Parco Villa Turrisi.

Comunicato dell’Associazione Parco di Villa Turrisi: Comunicato_Insieme_per_difendere_cio_che nostro