WWF PlasticFree: Pulizia del Porto di Porticello

Continua l’attività di sensibilizzazione ai temi ambientali del WWF Sicilia Nord Occidentale con un’evento nell’ambito dei progetti #GenerAzioneMare e #PlasticFree del WWF Italia.

Sabato 25 luglio dalle 9:30, presso il PORTO DI PORTICELLO, volontari, attivisti, simpatizzanti e cittadini sono invitati a partecipare ad una giornata di pulizia dei fondali e delle calette attigue al porticciolo.

Durante l’evento verrà rilasciata una tartaruga marina Caretta caretta curata presso l’ IZS di Palermo.

Verrà svolta una raccolta di rifiuti dai fondali marini grazie alla collaborazione con “WWF S.U.B.”, e le associazioni: “Corpo Italiano Soccorso dell’Ordine di Malta” di Palermo; “Magna vis” di Trabia; “la Città che Vorrei”; Lega Navale sez. Aspra e i diving: Blue Shark, Blue Aura e ASD Mari e Venti. Grazie al patrocinio del Comune di Santa Flavia e della Capitaneria di Porto di Porticello Guardia Costiera.

Chiunque può partecipare alla raccolta di plastica dalle calette prospicienti la zona portuale, sono consigliati guanti personali e una borraccia d’acqua. Il WWF e le associazioni saranno presenti con desk informativi sulle attività di tutela ambientale del mare e delle coste.

Verranno adottate le misure di prevenzione anti-covid in vigore (mascherina, al bisogno, distanziamento e divieto di assembramenti).

Oggi visita all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sicilia Adelmo Mirri

Oggi una delegazione di soci, tra i quali il Presidente Pietro Ciulla, ha fatto visita all’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia “Adelmo Mirri”, con sede principale a Palermo.

E’ uno dei dieci istituti zooprofilattici sperimentali italiani, che controlla e vigila sulla sanità animale e vegetale, degli alimenti e sulla profilassi su talune patologie. L’Istituto è sottoposto alla vigilanza del Ministero della Salute da cui dipende integralmente.

La delegazione è stata accolta dalla Dott.ssa Liliana Castelli responsabile relazioni con il pubblico che ha illustrato la storia e le molteplici attività dell’Istituto.

Quindi il percorso didattico è stato presentato da Antonio Spinnato che ha illustrato due diorama, ovvero ricostruzioni di habitat naturali, prendendo spunto da due importanti avvenimenti della storia naturalistica siciliana degli ultimi decenni: la scomparsa del Lupo siciliano e la deposizione di una Caretta caretta nella spiaggia di Mondello.

E’ stato anche mostrato un video registrato da una foto-trappola nell’arco di 4 stagioni, relativo alle “presenze” di fauna selvatica nei dintorni di una grande quercia centenaria: volpi, martore, daini, cinghiali, gatto selvatico, istrici, topolini di montagna… e tante altre specie, anche di volatili.

Infine il direttore sanitario Dott. Vullo e il commissario Dott. Seminara hanno salutato i presenti dando piena disponibilità dell’IZS al WWF Sicilia Nord Occidentale in merito a studi e ricerche oltre che di rinnovata collaborazione, già da anni avviata, nell’ambito del recupero e rilascio in natura delle tartarughe Caretta caretta.

 

Sabato a Ficuzza liberazione di rapaci curati al Centro di Recupero Fauna Selvatica

A seguito dei molteplici recuperi di volatili in difficoltà operati in questi mesi, e nell’ottica di promuovere la sensibilizzazione al tema della tutela e protezione della Fauna selvatica, obiettivo primario del WWF Italia, il WWF Sicilia Nord Occidentale insieme al Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, organizza una giornata di sensibilizzazione al problema del primo soccorso degli animali selvatici.

SABATO 18 LUGLIO ORE 10 – BORGO DI FICUZZA (PALERMO)

Nell’ambito dell’evento saranno rilasciati in natura alcuni rapaci attualmente in cura presso il centro.
L’evento potrebbe essere annullato per cause meteorologiche o per altre emergenze non prevedibili.

La partecipazione è libera e gratuita. Indicato per i bambini.

Programma di massima:

Per chi viene da Palermo: appuntamento alle ore 9:00 al parcheggio dei BUS Amat di Via Ernesto Basile. Si faranno gli equipaggi, quindi partenza per Ficuzza.

Per chi va direttamente al centro: appuntamento al centro di recupero a Ficuzza, piazza di Ficuzza alle ore 10:00

Ore: 10:15 saluti di Giovanni Giardina, direttore del Centro e di Pietro Ciulla, Presidente WWF Sicilia Nord Occidentale

Ore: 10:30 brevi indicazioni di primo soccorso su cosa fare se si trova un animale selvatico in difficoltà e sul programma escursionistico della sezione WWF, Michele D’Amico e Giorgio De Simone

Ore 10:45 Breve escursione per recarsi al luogo della liberazione quindi liberazione dei rapaci guariti

Ore 12: Saluti

Durante l’evento verranno raccolti fondi con una libera donazione dei partecipanti per il centro di Ficuzza per l’acquisto dei beni primari, medicine e alimenti per gli animali.

Info e dettagli: WhatsApp 333 5951808 , nella pagina Facebook o nel sito dell’associazione