Martedì scorso a Porticello, ieri Villa Turrisi, Sabato seminario su AgroEcologia e Domenica FlashMob in Trekking e Plastic Free ad Aspra

COMUNICATO STAMPA

E’ un periodo di grande fermento di attività ed eventi della più grande associazione ambientalista del mondo, il WWF.

Tutte le attività e gli eventi sono pubblicati sul sito dell’associazione e sulla pagina facebook che recentemente ha superato gli 8000 like. 

A Palermo il WWF Sicilia Nord Occidentale ha iniziato le attività Martedì scorso a Porticello con gli attivisti del progetto EcoInsieme che hanno organizzato una giornata di educazione ambientale per i bambini delle scuole con grande successo di pubblico. Al Piano Stenditore si è svolta la I Edizione dell’ Evento “Diamoci una Mossa” organizzato dall’ Asp di Palermo, le Scuole in Rete Bab El Gherib, il Patrocinio del Comune di Santa Flavia, Legambiente Bagheria e dintorni e il Wwf Sicilia Nord Occidentale.

Circa 300 bambini delle Scuole di Ficarazzi, di Bagheria e di Santa Flavia, insieme a docenti e genitori si sono Mossi per esprimere un chiaro NO alla PLASTICA e all’ INQUINAMENTO dei NOSTRI MARI e delle NOSTRE SPIAGGE.

Santa Flavia e Ficarazzi sono due dei primi comuni ad emmettere ordinanza sindacale che vieta la vendita e l’ utilizzo della Plastica Monouso sul proprio territorio.

Mercoledì il WWF insieme ad altre associazioni ha incontrato il nuovo Vice Sindaco e Assessore al Verde Urbano Fabio Giambrone per la problematica del Parco di Villa Turrisi, 25 ettari di verde ancora da acquisire per la fruizione pubblica. Si è messa in campo una task force che coordinerà le attività per iniziare l’iter della istituzione del Parco. 

Per Sabato 13 invece è organizzato un Seminario “Dal seme alla tavola” su AgroEcologia e Agricoltura Sostenibile che sarà svolto presso i locali di Libera Terra in Piazza Castelnuono 13 dalle 17 alle 19.30

Domenica 14 il WWF sarà impegnato, come sempre, in una escursione naturalistica al Bosco della Ficuzza alla scoperta di un ambiente suggestivo tra torrenti e canyon. Durante il trekking sarà effettuato un FLASH MOB promosso dal WWF Italia #StoPesticidi sull’uso indiscriminato dei pesticidi in agricolture che sta distruggendo la biodiversità in grandi parti del pianeta, compromettendo il futuro della vita sulla terra.

Sempre Domenica 14 ad Aspra (Bagheria) sarà effettuata una giornata #PlasticFree raccogliendo i rifiuti nelle spiagge della colonia, del lungomare e dello scalo, a fine manifestazione saranno collocati cartelli per informare i cittadini sui danni della plastica in mare. Anche lì è previsto il FLASH MOB contro u pesticidi in agricoltura.

Info: 


Le foto di Martedì per l’evento “Diamoci una Mossa” a Porticello

 

SIT-IN PER IL PARCO VILLA TURRISI, WWF: “APRIRE IL PRIMO NUCLEO”

Manifestazione sabato 13 maggio alle 10 in via Leonardo Da Vinci. Cittadini e associazioni si incontreranno per chiedere all’amministrazione la libera fruizione delle aree verdi comunali.

Una manifestazione per l’apertura al pubblico di un primo nucleo dell’ex Villa Turrisi. Sabato 13 maggio, alle 10, in via Leonardo Da Vinci, nel tratto compreso tra via Politi e via Ruggeri, cittadini e associazioni si incontreranno per chiedere ancora una volta all’amministrazione di Palermo, la libera fruizione delle aree verdi comunali presenti all’interno del perimetro dell’ex Villa Turrisi. La previsione è quella di trasformare l’area, un polmone verde di 25 ettari ad ovest della città, in un vero e proprio parco urbano.

Il Wwf Sicilia Nord Occidentale aderisce e collabora all’organizzazione di questa manifestazione, indetta dall’Associazione Parco Villa Turrisi, insieme a diverse associazioni, per sensibilizzare il Comune alla valorizzazione del bene, ed in particolare per chiedere la riconversione dell’ex tracciato ferroviario Palermo-Camporeale in un parco lineare “greenway”, che colleghi Palermo a Monreale, valorizzando ulteriormente l’itinerario arabo-normanno.

Dal 2006 il Wwf è sempre stato in prima linea per tutelare l’area verde della ex Villa Turrisi – ha sottolineato Pietro Ciulla, presidente del Wwf Sicilia Nord Occidentale – ed ha sempre pienamente appoggiato le richieste dei cittadini della zona che si sono costituiti in associazione per cercare di risolvere questo problema. Per la vastità dell’area interessata, per l’importanza che essa assume e per il fatto che costituirebbe un tassello fondamentale di un ‘corridoio ecologico’ più vasto, il problema di Villa Turrisi assume una valenza cittadina. Saremo quindi ancora una volta presenti alla manifestazione di sabato per chiedere di sbloccare l’iter di questa vicenda.

Parteciperanno alla manifestazione, l’associazione Parco Villa Turrisi, il comitato di AddioPizzo, Libera Palermo, Salvare Palermo, il comitato Bonafede-Russia, Italia Nostra, Parco della Salute, e Fiab.

Il 13 maggio a Villa Turrisi – dichiara Grazia Bommarito, presidente dell’Associazione Villa Turrisi – si festeggia già da 20 anni una festa di quartiere nata per celebrare l’apertura di una piccola area verde. Vogliamo che questa giornata simbolica coincida con l’apertura di una prima piccola porzione del futuro Parco Villa Turrisi.

Comunicato dell’Associazione Parco di Villa Turrisi: Comunicato_Insieme_per_difendere_cio_che nostro

VERDE: MASSICCIO TAGLIO DI ALBERI A VILLA TURRISI

Dopo 7 anni si rinnova un massiccio e radicale taglio di alberi nella ex Villa Turrisi.

Il WWF ha chiesto ai diversi enti interessati del Comune una verifica sulla correttezza dell’intervento in atto alla luce dei vincoli esistenti su questa area e del regolamento Comunale sul verde urbano. A seguire la lettera :

All’Assessorato all’Ambiente del Comune di Palermo,

p.c.: Al Sig. Sindaco della Città di Palermo
All’Assessorato alla partecipazione del Comune di Palermo
Al Comando della Polizia municipale di Palermo
Al Presidente ed al Consiglio della V Circoscrizione del Comune di Palermo
Al Presidente della Commissione Consiliare Urbanistica del Comune di Palermo
Alla sovrintendenza ai BB.CC.AA. della Provincia di Palermo

OGGETTO: Segnalazione urgente di attività di taglio alberi nell’area della ex Villa Turrisi, nella parte nord di via Leonardo da Vinci.

La nostra Associazione richiama l’attenzione di codesto Assessorato sull’attività, attualmente in corso, di taglio alberi e spianamento nell’Area della ex Villa Turrisi, fra le Vie Leonardo da Vinci e Beato Angelico e il canale Passo di Rigano.
In questi giorni è stato eseguito un ulteriore taglio di alberi quali allori, agrumi, ulivi e bagolari e in particolare, all’altezza di Via Ignazio Silvestri, è stata notata una squadra di 3 operai che tagliava alberi.

A causa di questi continui interventi, una consistente parte dell’area risulta già spogliata (calcoliamo circa 15.000 mq a fonte di un totale di 40.000 mq)
Si richiede pertanto un intervento immediato da parte di codesta Amministrazione per verificare se le attività suddette sono autorizzate e comunque lecite e coerenti con i contenuti del vigente Regolamento Comunale del Verde.

Si fa presente che per quest’area esiste già una proposta di variante al PRG che prevede la variazione della destinazione d’uso da verde agricolo a parco pubblico. Tale richiesta giace da anni presso codesta Amministrazione, è stata presentata da un gruppo di associazioni e supportata da tremila firme di cittadini Palermitani e ancora non abbiamo ricevuto alcuna risposta in merito.

Inoltre l’area è sottoposta a vincolo paesaggistico per la presenza del canale di Passo di Rigano e parte di essa è a rischio idraulico.

L’intera zona è stata infine ampiamente amputata del suo verde con lo spianto di tanti alberi lungo la costruenda linea del tram e ancora non si capisce come e dove saranno fatte le opportune e irrinunciabili opere di compensazione del verde.
Se non si provvede urgentemente, con un autorevole ed efficace deliberato da parte di chi ha potere sul territorio comunale, a prescindere dal titolo di proprietà sui terreni, continueremo ad assistere passivi allo scempio del verde e le positive dichiarazioni d’intento da parte di codesta Amministrazione, sulla salvaguardia del verde, sul consumo del territorio zero e quant’altro, verranno vanificate dal continuo “abusivismo di fatto”, già prassi tristemente nota nella nostra città.

Restiamo in attesa di un urgente riscontro.

Il Presidente del WWF Palermo
Pietro Ciulla

Palermo 29 Marzo 2013