Il nostro pianeta blu: evento con la guardia costiera di educazione ambientale

Comunicato congiunto del 5 giugno 2019: GUARDIA COSTIERA DI PORTICELLO, LEGA NAVALE – SEZIONE DI ASPRA, WWF SICILIA NORD OCCIDENTALE

Sono volte al termine, nel pomeriggio odierno (5/6/2019 ndr), le giornate formative che il personale militare della Guardia Costiera di Porticello, i volontari del WWF Sicilia Nord Occidentale e della Lega Navale Sezione di Aspra – Porticello hanno rivolto agli alunni delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale Ignazio Buttitta di Bagheria avente come tema centrale il “nostro… pianeta blu” analizzato dal punto di vista di educazione ambientale e di sicurezza; il tutto in linea con un progetto formativo didattico promosso dal corpo docente dell’istituto Prof. Calogero G. Morreale e Prof.ssa Claudia Ribaudo.

Nella giornata di lunedì 3 giugno u.s. i piccoli discenti sono stati coinvolti in una serie di interventi didattici ove sono stati trattati vari argomenti legati al mare dapprima la Capitaneria di Porto ha approfondito il tema della sicurezza, molto utile con l’inizio della stagione estiva, fornendo alcuni consigli utili su come viverlo in completa sicurezza e successivamente illustrando i compiti della Guardia Costiera per la salvaguardia ambientale.

Successivamente sono stati proiettati alcuni video sull’impatto che l’inquinamento produce sull’ecosistema mare e, in particolare, sulla flora e fauna marina, che sono continuamente compromesse dalla disattenzione e poca curanza che l’essere umano quotidianamente rivolge nei loro confronti.

In seguito è intervenuto il Presidente del WWF Sicilia Nord Occidentale che ha illustrato gli obiettivi perseguiti dall’ Associazione anche grazie al prezioso e incessante lavoro rivolto dai numerosi volontari sul territorio nazionale nonché ha spiegato l’impatto che l’uso indiscriminato di plastica ha sull’ecosistema marino, mettendolo in relazione alla campagna “plastic free” promossa su tutto il territorio nazionale in collaborazione con la Guardia Costiera.

La giornata di lunedì si è quindi conclusa, nel cortile della scuola, con l’illustrazione del funzionamento delle più comuni dotazioni di sicurezza tenute a bordo.

Nella seconda giornata formativa (5/6/2019 ndr) gli allievi hanno potuto mettere in pratica quanto appreso tra i banchi. Grazie alle unità navali a vela messe a disposizione dai soci della Lega Navale di Aspra-Porticello, i ragazzi imbarcati dal porto di Porticello – Comune di Santa Flavia e accompagnati dai referenti delle Associazioni e dal personale militare della Guardia Costiera di Porticello che con la motovedetta CP524 e il battello pneumatico GC 358 han fornito la giusta cornice di sicurezza, hanno potuto apprezzare il meraviglioso paesaggio costiero e rendersi conto della varietà di rifiuti galleggianti di diversa tipologia trasportati dalla corrente.

Si ricorda che proprio il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e il WWF hanno siglato, recentemente, un Protocollo d’intesa finalizzato alla tutela del patrimonio ambientale, con particolare riguardo all’ambiente marino e costiero mentre con la Lega Navale è ormai da tempo consolidato il rapporto di collaborazione per la promozione della cultura del mare in tutte le sue forme.

Si tratta di una importante iniziativa questa promossa a livello locale, la prima di questo genere nel territorio del Comune di Bagheria, realizzata anche allo scopo di salvaguardare un mare sensibile come il nostro, a tutela del quale è fondamentale l’attività di prevenzione: il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, attua costantemente, in sinergia con le altre Associazioni tra cui la Lega Navale e WWF, programmi di comunicazione ed educazione in materia ambientale e di sicurezza rivolti alle giovani generazioni allo scopo di incrementare la coscienza civica e ambientale.

Un ambizioso progetto che rientra nelle sfide lanciate a salvaguardia del mare per raggiungere traguardi comuni, che mettano in primo piano lo stato di salute del Mediterraneo, responsabilizzando le istituzioni, le imprese e cittadini.

Bagheria li, 05/06/19

PlasticFree: domenica 19 ad Aspra raccolta plastica ed educazione ambientale in spiaggia

Proseguono gli appuntamenti per sensibilizzare i cittadini al problema della plastica in mare e non solo.

Il Progetto Natura #PlasticFree del WWF Italia da anni ha lo scopo di liberare le spiagge e il mare dalla devastante presenza della plastica, il Ministero dell’Ambiente ha dato il patrocinio gratuito all’utilizzo del logo nelle nostre locandine e nei cartelli che installiamo nelel spiagge simbolicamente “liberate” dal flagello plastica.

Domenica 19 maggio, insieme a varie associazioni di Aspra, faremo attività di pulizia e di sensibilizzazione dalle 9:30.

Appuntamento con soci, simpatizzanti e cittadini pressolo scalo di ponente, ad Aspra, dove ci sono le barchette dei pescatori.

Oltre alla spiaggetta dello scalo, saremo sul lungomare, e nelle spiagge delle capannelle e della colonia (zona distributore di benzina).

Associazioni partecipanti: Wwf Sicilia Nord Occidentale, Clean World, Gli Amici Di Mafema , Consulta giovanile di Bagheria, Gre Bagheria,Assorider Se. Bagheria, Associazione Pro Infanzia Margherita Visconti.

Sono stati invitati a paretcipare anche gli istituti scolastici di Bagheria.

Per info e dettagli Lino Campanella , coordinatore Natura PlasticFree WWF Sicilia Nord Occidentale – Cell. 324 834 3170 (Anche WhatsApp)

A Termini Imerese murales contro la plastica per un mare Free Plastic

Si è svolta il 4 e 5 maggio scorsi a Termini Imerese, la manifestazione “Artedamare”.

Noi come WWF eravamo presenti con il gruppo attivo Plastic Free coordinato dal nostro attivista Lino Campanella. 

L’idea è nata per valorizzare alcuni scorci cittadini ma al tempo stesso far conoscere gli artisti locali e non solo.

Alla manifestazione hanno aderito tantissime associazioni e partecipato tanti artisti che hanno realizzato dei murales presso il molo di sotto-flutto di Termini Imerese.

I murales sono una grandissima forma espressiva grazie alla quale molti artisti riescono ad esprimersi e a comunicare messaggi importanti, oltre ad essere vere e proprie opere d’arte.

Il tema comune delle opere realizzate è ovviamente il mare che, insieme a colori tipici siciliani e al tema del “Plastic Free”, ha dato vita a delle vere e proprie opere d’ arte. La plastica sta’ soffocando sia il nostro mare che l’ intero pianeta quindi quale miglior binomio arte e mare per unire associazioni , artisti e cittadini in questa battaglia comune contro l’ inquinamento.

Durante la manifestazione noi come Wwf Sicilia Nord Occidentale abbiamo partecipato, insieme a Legambiente e Marevivo, tutti insieme impegnati nella tutela dei nostri mari, ad una pulizia del molo e della spiaggetta liberandole dalla plastica.

Con l’aiuto di tanti cittadini ed entusiasti bambini, muniti di retini, abbiamo svolto la pulizia, abbiamo effettuato attività di sensibilizzazione e spiegato le campagne Free Plastic del WWF, restituendo dignità e rispetto ad un porticciolo e un litorale che per bellezza  tanto merita.