WWF Fauna selvatica: nasce il gruppo per il primo soccorso aperto a tutti

Il WWF Sicilia Nord Occidentale da qualche tempo sta tentando di ampliare le proprie attività naturalistiche di volontariato curando nuove tematiche che, anche se mai trascurate, sono state comunque trattate in modo sporadico e poco organico per quanto riguarda la loro conduzione ed organizzazione.

Una di queste riguarda la gestione del primo soccorso agli animali selvatici, problema sul quale, come associazione, il WWF è chiamato frequentemente, specialmente in primavera ed estate e che è stato affrontato col solo impegno personale di pochi volontari.

Dopo il corso di Assistente Ambientale Antibracconaggio tenuto ad ottobre, in cui si sono formati decine di nuove figure estremamente importanti per la tutela della nostra fauna selvatica.

Con l’adesione alla nostra Associazione di attivisti che questo “mestiere”, sempre da volontario, lo fanno con metodo e costanza, è venuto il momento di trattarlo con la dovuta sistematicità.

Allora abbiamo fissato un incontro per Venerdì 21 c.m. alle ore 17.30 presso la sede di via Malaspina 27, per trattare questo argomento ed impostare su di esso un minimo di rete organizzata per compiere in modo funzionale questa attività.

L’incontro è aperto anche a chi vuole solo conoscere meglio l’argomento della fauna selvatica e spiegato il modo di come comportarsi quando si è al cospetto di un animale selvatico in difficoltà.

Per info: 333 595 1808 anche WhatsApp o basta visitare il sito o la pagina Facebook: www.wwfsicilianordoccidentale.it

Nella foto: un rapace soccorso dai nostri volontari

Ninuzzo è libero: il gheppio curato e guarito è tornato nel suo territorio

Oggi il Wwf Sicilia Nord Occidentale nell’ambito del programma di conoscenza del territorio e delle eccellenze in ambito biologico ha visitato l’azienda agricola Orto Di Nonno Nino. Si sono visitate le serre in cui vengono coltivate piantagioni di banani e frutti esotici biologici siciliani come la papaya, mango, frutto della passione. Ma anche sperimentazioni come il caffè, l’annona e altre coltivazioni in fase sperimentale.

La giornata è proseguita visitando una area che è a rischio degrado ambientale in quanto è stata destinata ad area di smaltimento dei rifiuti. Insieme alle altre associazioni come il Comitato per la Salvaguardia del Territorio di Paterna – Zucco e l’associazione San Cataldo Baia Della Legalità il cui presidente Francesco Loria ha denunciato il pericolo di grave degrado ambientale che metterebbe in pericolo le aziende e gli abitanti della zona qualora la discarica venisse attivata. La linea del WWF è chiara come dichiarato dal nostro presidente della OA Sicilia N.O. Pietro Ciulla: la Sicilia non ha bisogno di altre discariche ma di una seria e spinta raccolta differenziata.

Infine è stato rimesso in libertà il gheppio salvato per caso da Rosolino Palazzolo ovvero proprio il responsabile dell’azienda e curato presso il Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza diretto da Giovanni Giardina che non è potuto intervenire. Grazie a Giovanni Cumbo referente della Lipu Sezione Di Palermo “NINUZZO”, così amichevolmente chiamato il gheppio, ha ritrovato la libertà tra gli applausi degli oltre 50 intervenuti all’evento.

Una giornata che ha visto premiata anche la piccola Federica Loria che a soli 11 anni si è distinta per l’amore per la natura e l’ambiente. Il presidente Pietro Ciulla ha consegnato un attestato di merito e omaggiato una tessera annuale di socia junior del WWF !

Si ringraziano tutti gli intervenuti.