WWF Plastic Free: installati ad Aspra cartelli contro la plastica a mare

COMUNICATO STAMPA WWF SICILIA NORD OCCIDENTALE

Continua incessante l’azione di educazione ambientale sulle coste del palermitano per #GenerAzioneMare #PlasticFree #ClimateChange, i progetti per la salvaguardia dell’ambiente marino e costiero del WWF Sicilia Nord Occidentale

Oggi, sabato 27 aprile, a seguito di numerose campagne di pulizia delle spiagge sul litorale di Aspra, sono stati posti 2 di 12 cartelli realizzati dal Wwf Sicilia Nord Occidentale disegnati dalla designer e socia Clelia De Simone, con il patrocinio gratuito del Ministero dell’Ambiente.

Oltre al coordinatore del progetto Lino Campanella erano presenti il presidente Pietro Ciulla il consigliere Giorgio De Simone e i soci Marianna Vitale e Pietro Caramia. Per il Comune di Bagheria l’assessore Romina Aiello, per la commissione ambiente della Camera dei Deputati Caterina Licatini e per il Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera il comandante dell’ufficio circondariale marittimo di Porticello, il Tenente di Vascello Giuseppe Morra.

Il Presidente Ciulla avverte: “Ancora c’e’ molto da fare, infatti anche al porticciolo di Aspra si sono visti cumuli di plastica, accantonati probabilmente dai pescatori che invitiamo al rispetto del loro mare. Se non solo loro a tutelarlo chi può aspettarsi che altri lo facciano ? A tal proposito grande plauso va al lavoro svolto dai nostri volontari e attivisti della zona di Bagheria che stanno ottenendo sempre più attenzione, partecipazione attiva e interesse dei cittadini e delle altre associazioni sui temi ambientali. Un sentito ringraziamento va alle Capitanerie di Porto che sempre con più partecipazione seguono e apprezzano le attività di educazione ambientale proposte dal WWF in ambito mare, e ci si aspetta dal governo e dal parlamento nazionale una pronta risposta trasformando quanto prima i decreti in leggi dello stato affinché si possa passare dalle parole ai fatti, il WWF – conclude Ciulla – sarà sempre a fianco di chi rispetta e tutela l’ambiente e la natura da qualsiasi parte politica o economica vengano le proposte.”

La campagna “Natura Plastic Free” prevede oltre ad eventi di pulizia delle spiagge dalla plastica con il coinvolgimento diretto dei cittadini e delle amministrazioni una campagna di educazione ambientale consistente nell’affissione di tabelle nelle spiagge più affollate della costa tirrenica.

Sono già stati piazzati cartelli a Favignana, Altavilla Milicia, Casteldaccia, Santa Flavia, Ficarazzi e presto saranno installati altri cartelli in altre spiagge in accordo con i Comuni e la Guardia Costiera.

Trekking e Grigliata a Monte Càrcaci, Parco dei Monti Sicani

Escursione Domenica 28 aprile 2019

Riserva Naturale Orientata di Monte Càrcaci: trekking in vetta e grigliata finale

Referente escursione: Vittorio Cangelosi 329 629 2669
Riferimento per gli appuntamenti: Pietro Ciulla 338 186 4718

Difficoltà: Media, leggera faticosità in salita

Lunghezza del percorso: 6 Km circa
Tipo di suolo: stradella, sentiero, terreno naturale
Tempo di percorrenza: 7 ore circa compresa grigliata
Dislivello: 300 m. circa totale salita

Appuntamento: Via E. Basile, piazzola adiacente ingresso Università e fermata metro Orleans, ore 8:00 partenza ore 8.15

NON NECESSITA PRENOTAZIONE. PARTECIPA CHI SI PRESENTA ALL’APPUNTAMENTO.

Mezzi: per il raggiungimento del punto d’inizio dell’escursione useremo le auto private, le spese di viaggio verranno condivise fra gli occupanti di ogni singola auto (percorso auto 200 km a/r circa). Consigli tecnici: macchine troppo basse non devono essere sovraccaricate, meglio su tutte le macchine 3 persone al massimo 4.

Spese di viaggio: Le spese di viaggio verranno condivise fra gli occupanti di ogni singola auto (5 euro circa a persona)

INFO GRIGLIATA:
La grigliata sarà effettuata sul posto in apposita area attrezzata messa a disposizione dall’Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana.
La grigliata sarà così organizzata: il partecipante dovrà portare con se gli alimenti (carni e/o verdure) da grigliare, l’acqua e la frutta, mentre il gruppo escursioni WWF metterà a disposizione la legna/carbone da ardere e gli attrezzi.
Inoltre dopo l’escursione, mentre la griglia sarà preparata, sarà offerto, sempre dal WWF, Pane, olive, formaggio tipico locale.

Infine per chi vuole può prenotare la tipica Genovese di Ficuzza (crema, ricotta) chiamando Vittorio Cangelosi 329 629 2669 che poi le preleverà fresche al passaggio: Costo 1,5 euro/cad da pagare in loco.

VIETATO USARE PLASTICA MONOUSO

Attrezzatura e Abbigliamento: Abbigliamento adatto alla stagione. Sono necessari scarponi da escursionismo senza i quali non si potrà partecipare all’escursione. Portare anche scarpe di ricambio per poterle indossare a fine escursione ed evitare così di sporcare l’auto nella quale si è ospiti. Consigliati bastoncini da trekking.

Contributo: Non Soci 5 Euro – Soci 3 Euro. Il contributo comprende l’assicurazione contro infortuni.


Meteo Prizzi

Descrizione e Programma:

Partenza da Palermo, quindi via SS per Agrigento si esce a Bolognetta, quindi Marineo, Corleone e Bivio Filaga, proseguimento verso Lercara Friddi e dopo circa 5 km si prende il bivio per Riena.

Da qui strada mista asfaltata sterrata con buche per circa 9 km. Durante questo tragitto misto sterrato sosta per qualche minuto presso il Borgo Fantasma di Riena. 

All’arrivo presso la casermetta della Forestale, dove lasceremo le auto, faremo una passeggiata dentro il bosco salendo fino alla torretta antincendio posta quasi in cima a Monte Carcaci attraversando dei vecchi marcati dove veniva riunite le greggi per la lavorazione dei formaggi, osserveremo diversi pagliai, postazioni dove si faceva la ricotta. Il percorso, ad anello, di circa 5,5 km inizialmente presenta forti pendenze (assolutamente vietate le scarpe da tennis), molto utili i bastoncini da trekking.
Attraverseremo delle porzioni di bosco ricche di acqua (meteo giorni precedenti permettendo)
Uscendo dal bosco dopo circa 2 km proseguiremo su sterrato fino alla torretta antincendio.

Durante il ritorno tutto su sterrato osserveremo un sito archeologico, alcune carbonaie, un altro pagliaio abitabile. All’arrivo alla casermetta saremo circondati dal gracidare di centinaia di rane e rospi presenti nel gorgo antistante la caserma.
Li ci organizzeremo per arrostire e mangiare sotto una bellissima tettoia.

Si rientra a Palermo intorno le ore 18.00

Altre info su: http://www.parcodeimontisicani.it

Modalità di gestione delle escursioni: clicca qui

1) Per ogni escursione si chiederà a tutti i partecipanti un contributo aggiuntivo alla quota assicurativa. In pratica si chiederà ai soci un contributo aggiuntivo alla quota assicurativa pari a 1 €, pertanto l’importo complessivo per i soci sarà pari a 3 Euro (2 € per l’assicurazione, 1 € per il contributo aggiuntivo). Ai non soci si chiederà un contributo aggiuntivo alla quota assicurativa pari a 3 €, pertanto l’importo complessivo per non i soci sarà pari a 5 Euro (2 € per l’assicurazione, 3 € per il contributo aggiuntivo). Per i partecipanti età fino a 12 anni non è richiesto alcun contributo al WWF ma solamente la quota assicurativa di 2 €.
Occorrerà che i partecipanti diano i loro dati anagrafici se non già in possesso del WWF, questi serviranno per formalizzazione della copertura assicurativa.

Gli spostamenti verso il luogo d’inizio delle escursioni avverranno con le auto dei partecipanti che vorranno metterle a disposizione. Il WWF Sicilia Nord Occidentale non garantisce pertanto il trasferimento verso il luogo d’inizio dell’escursione ai partecipanti che non saranno riusciti a trovare un posto nelle auto disponibili.

Si cercherà di viaggiare a pieno carico di passeggeri per evitare inutili sprechi di carburante.

Il proprietario di ogni singola auto concorderà con i passeggeri ospitati l’entità del rimborso carburante dovutogli, quindi ogni partecipante avrà l’onere di un’ulteriore quota aggiuntiva “carburante” oltre il contributo al WWF e la quota assicurativa, da devolvere direttamente all’autista dell’auto in cui è ospitato. 

Evento Stop Pesticidi: domenica 14 aprile svolti ben 3 Flash Mob #StoPesticidi

COMUNICATO STAMPA WWF SICILIA NORD OCCIDENTALE

Nell’ambito dell’evento FLASH MOB #StoPesticidi promosso dal WWF Italia nel territorio di competenza del WWF Sicilia Nord Occidentale sono stati svolti 3 Flash Mob, uno a Palermo in Piazza Castelnuovo davanti la sede di Libera Terra e 2 in provincia, uno ad Aspra durante l’evento PlasticFree e uno a Ficuzza, durante lo svolgimento del trekking domenicale del gruppo escursionismo.

Promosso dal WWF Italia, #StoPesticidi, sull’uso indiscriminato dei pesticidi in agricoltura, mira a sensibilizzare i ministeri competenti sull’indiscriminato uso dei pesticidi, che sta distruggendo la biodiversità in grandi parti del pianeta, compromettendo il futuro della vita sulla terra.

Volontari del WWF insieme ai cittadini in oltre 30 città in Italia hanno inviato un appello simbolico ai tre Ministri (Gian Marco Centinaio del MIPAAFT, Sergio Costa del MATTM e Giulia Grillo per la Salute) e al Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, per chiedere che il nuovo Piano di Azione Nazionale sui pesticidi garantisca una maggiore tutela della salute di consumatori e agricoltori ed una adeguata salvaguardia della biodiversità, in particolare nei siti Natura 2000 e nelle altre aree naturali protette, promuovendo l’agricoltura biologica come modello di agricoltura più sostenibile proprio perché esclude l’utilizzo di qualsiasi sostanza chimica di sintesi, tossica e nociva.

Per l’evento, promosso dal WWF Italia in collaborazione con Federbio e la Coalizione #StopGlifosato, decine di persone si sono ritrovate in luoghi simbolici di numerose città e campagne per comporre la frase “Stop Pesticidi”, scattare una fotografia ed inviarla con un’azione coordinata sui social network (Twitter, Facebook e Istagram) ai decisori politici.

Con questo evento il WWF Italia, ha voluto attirare l’attenzione sulla revisione del Piano di Azione Nazionale (PAN) sui pesticidi, scaduto lo scorso 12 febbraio, ed ancora in corso di aggiornamento da parte dei tre Ministeri competenti. Il prossimo 17 aprile si riunirà il Comitato Tecnico Scientifico per l’esame finale della nuova versione del PAN Pesticidi, che entro la fine di questo mese dovrebbe essere sottoposta a consultazione pubblica. Le Regioni, le Associazioni, i comitati, gli ordini professioni, le Associazioni di categoria, ma anche singoli cittadini, avranno 60 giorni di tempo per presentare le loro osservazioni e proposte di emendamenti al Piano.

Di seguito alcune foto dell’evento a cui hanno partecipato, soci, cittadini, volontari ed attivisti. 

[ngg src=”galleries” ids=”79″ display=”basic_thumbnail”]