Fase 2: il WWF ascoltato dalla III Commissione consiliare del Comune di Palermo

Il 4 Maggio scorso la III Commissione Urbanistica del Comune di Palermo ha incontrato in video conferenza l’Associazione WWF O.A. Sicilia Nord Occidentale.

L’incontro era stato richiesto dal WWF per presentare in modo più dettagliato alcune proposte in merito alla ripresa parziale delle attività post coronavirus, proposte che sintetizziamo brevemente di seguito.

Mobilità alternativa ed eco-compatibile.

Si ritiene di fondamentale importanza prendere provvedimenti per mitigare un probabile aumento del traffico delle auto private dovuto al timore dei cittadini di utilizzare i mezzi pubblici con relativi assembramenti e quindi pericoli di contagio.

Occorrerebbe quindi agevolare l’utilizzo di mezzi alternativi e meno impattanti dal punto di vista ambientale e il mezzo principale è ovviamente la bicicletta.

Sarebbe necessario pertanto verificare la funzionalità delle piste ciclabili esistenti e aumentarne la consistenza con delle nuove, è necessario inoltre curare maggiormente i parcheggi per le bici private e crearne nuovi, attrezzandoli con sistemi di video controllo e controllandoli sistematicamente e più frequentemente con le forze dell’ordine.

Occorrerebbe anche incrementare la flotta delle bici in “bike sharing” cercando anche di snellire le modalità di noleggio ed utilizzo.

Si riterrebbe utile la creazione di un decalogo relativo all’utilizzo delle bici in bike sharing in tempi di corona virus e di utilizzo dei DPI, cioè specificare tutte le norme igieniche da rispettare per le bici a noleggio (guanti? sanificazione? no mascherine?).

Su questi argomenti ci associamo alle proposte di altre Associazioni quali FIAB bike&trek Palermo, Legambiente e altre.

Non si dovrebbero trascurare inoltre altre modalità di mobilità alternative fra cui l’utilizzo dei monopattini per i quali occorrerebbe una precisa normazione e la fondamentale camminata a piedi per le brevi distanze.

E per rendere quest’ultima serena e gradevole occorrerebbe procedere a rendere fruibili i marciapiedi tenendoli costantemente puliti e sicuri, manutenendoli costantemente liberandoli da buche ed erbacce, liberandoli dai parcheggi selvaggi di  auto e moto e prestando particolarmente attenzione alla fruibilità degli stessi da parte dei disabili.

Una città ordinata e pulita renderà certamente più attraente una bella passeggiata.

Utilizzo della modalità di lavoro in “smart working”.

Quella dello smart working è stata una notevole sorpresa per tutti, ha funzionato meglio di quanto ci si poteva immaginare e, sia per la fase 2 di ripresa, che per oltre, si auspica che l’utilizzo dello smart working, fra gli organici del Comune ovviamente normato e meglio organizzato, possa diventare una prassi abituale con evidenti benefici per il traffico automobilistico, l’inquinamento ambientale, lo stress da traffico, i parcheggi insufficienti e quant’altro.

Riapertura e incentivazione dei mercatini rionali per un incremento della produzione agricola a Km zero.

Si propone di agevolare e regolamentare con nuove norma di sicurezza i mercatini rionali di ortofrutta. Ciò comporterebbe un ristoro per i piccoli produttori agricoli particolarmente penalizzati dalla chiusura e contemporaneamente contribuirebbe a dare forza a questo settore. Ciò significherebbe meno terreni abbandonati e più terreni coltivati, consumo di prodotti freschi, meno trasporto di lunga percorrenza.

Si potrebbe per esempio tentare di allargare le superfici occupate dai mercatini per rispettare le regole di distanza, differenziare le vendite per categorie merceologiche suddividendoli in più giorni, allungare i tempi di apertura.

La raccolta dei rifiuti.

Pensiamo che la raccolta dei rifiuti in città, con tutte le giustificazioni legate ad un contesto sociale sfavorevole, sia ancora molto carente.

Ad aggravare la situazione contribuirà anche la nuova situazione pandemica che comporterà l’utilizzo e lo smaltimento di un numero abnorme di mascherine e guanti che creerà una marea di rifiuti di plastica o misti e questi, se abbandonati per strada e raccolti con ritardo, potranno finire, con le piogge, direttamente a mare.

Sarebbe il caso che l’Amministrazione provveda direttamente con l’incremento del numero di cestini in città, con il ripristino di quelli mancanti o vandalizzati, ma soprattutto con il continuo svuotamento di quelli pieni, anzi stabilmente stracolmi.

Un altro modo indiretto di intervenire sarebbe quello di fare installare un adeguato numero di cestini davanti i grossi punti vendita, specialmente davanti i supermercati.

Occorrerebbe altresì emettere un chiaro decalogo per i cittadini che puntualizzi il corretto smaltimento dei DPI.

Il verde in città.

Si confida tanto nel nuovo piano regolatore della città che finalmente ponga fine, in modo inequivocabile, al consumo di suolo.

Nel frattempo occorre mettere su un sistema di cura, manutenzione e salvaguardia del verde esistente che salvaguardi gelosamente il patrimonio verde della città e che nei casi di estrema necessità proceda all’abbattimento degli alberi per i quali non ci sia in alcun modo una soluzione diversa ma, per dare anche il senso di quanto questo tipo di operazioni siano sofferte, proceda immediatamente alla piantumazione di nuove essenze e nel caso in cui è previsto, alla piantumazione del verde di compensazione per gli abbattimenti effettuati.

Troppe volte si trasmette ai cittadini il senso di essere zelanti negli abbattimenti e meno solleciti nelle piantumazioni con l’innesco di polemiche che alcune volte possono essere esagerate ma tante altre volte hanno la loro giustificazione.

Si propone quindi la formazione di un tavolo tecnico permanente con la partecipazione delle Associazioni per trattare in modo organico e possibilmente sereno tale argomento.

Il Direttivo del WWF Sicilia Nord Occidentale

WWF e FIAB: anche a Palermo inizia una stretta collaborazione

A seguito del protocollo di collaborazione tra la grande associazione italiana di amanti della mobilità in bici, la FIAB Italia, e WWF Italia del giugno scorso, il WWF Sicilia Nord Occidentale è stato invitato a partecipare all’inaugurazione dell’anno sociale dall’associazione FIAB Palermo Bike & Trek che si è tenuta il 3 marzo scorso, presso i locali del Cre.Zi.Plus, nell’ambito dei “Cantieri Culturali alla Zisa” a Palermo.

>>>> [SCARICA IL PROTOCOLLO FIAB/WWF QUI: PROTOCOLLO_FIAB-WWF_2019.pdf ] <<<<

Presenti per il WWF Sicilia Nord Occidentale il Presidente Pietro Ciulla e il consigliere Giorgio De Simone.

Oltre a rinnovare la stretta collaborazione che già ha contraddistinto in passato le due associazioni locali, Pietro Ciulla ha ribadito che “mai come ora è importante stringere accordi di collaborazione tra associazioni per preservare il nostro ambiente e la natura che circonda le periferie e le città, ormai altamente antropizzate ma che, nonostante tutto, riservano spazi di miglioramento per la mobilità dolce e sostenibile.”

Quindi partiranno a breve percorsi che possano portare ad eventi e manifestazioni che coinvolgano le due associazioni come ad esempio passeggiate anche ciclo-turistiche nelle Oasi del WWF in Sicilia. 

Il Presidente Ciulla oltre ad augurare buon lavoro al nuovo consiglio direttivo della Fiab Palermo Bike & Trek ha offerto al suo nuovo Presidente Aurelio Cibien tutta la collaborazione e l’appoggio del WWF Sicilia Nord Occidentale per promuovere sempre più incisivamente la mobilità sostenibile sia urbana che turistico-ambientale nel territorio di propria pertinenza.

Presto verrà trasmesso agli organi stampa un comunicato congiunto proprio per sancire questo stretto connubio di intenti.

Il Consigliere De Simone, referente del gruppo escursionismo di WWF Sicilia Nord Occidentale, in segno di forte vicinanza e collaborazione reciproca, si è iscritto come socio ordinario alla Fiab. 

CicloAmnesty 2017: il WWF Sicilia Nord Occidentale aderisce all’evento cittadino del 28 maggio 2017

Come WWF Sicilia Nord Occidentale aderiamo per il secondo anno consecutivo alla manifestazione, organizzata da Amnesty International – Gruppo Italia 243, arrivata all’ottava edizione, “CICLOAMNESTY,  PASSEGGIATA CICLO-TURISTICA A FAVORE DEI DIRITTI UMANI”

Pensiamo che l’ambiente e la natura siano strettamente legati ai diritti dell’uomo e quindi un’associazione che ama il pianeta in tutte le sue forme non può che aderire a tutto quello che è a favore dell’uomo, della natura e dell’ambiente, contro ogni prevaricazione socio-politica e culturale.

Invitiamo soci e simpatizzanti alla partecipazione, insieme ad amici e parenti, domenica 28 maggio 2017. Saremo presenti e promuoveremo le nostre iniziative. 

Chi non ha la disponibilità di una bici può noleggiarla grazie ai partner della manifestazione Bicitalia (329 7280162), Palma Nana (091 303417) e Social Bike (328 284 3734) al costo massimo di 5 euro. 

La partecipazione alla passeggiata in bici è libera e sarà garantita la copertura assicurativa a tutti i partecipanti regolarmente iscritti in maniera gratuita.

E’ preferibile indossare una maglietta GIALLA. Ma i soci del WWF avranno un proprio distintivo distribuito prima della partenza e cercheranno di pedalare in gruppo. 

Il WWF nei limiti delle sue possibilità distribuirà un gadget ai suoi simpatizzanti fino ad esaurimento delle scorte degli stessi. Anche altri partner distribuiranno degli omaggi ai partecipanti.

Per ulteriori info potete contattare: Pietro Ciulla 3381864718 o Giorgio De Simone 3316031490 

Programma di massima: 

Raduno partecipanti: ore 9.30

Luogo: Villa Airoldi Golf Club, Piazza Leoni 9 Palermo

Partenza: ore 10.30 

Arrivo Villa Airoldi Golf Club

Percorso:

“Villa Airoldi Golf Club, dx viale Diana, sx viale Ercole, dx via Case Rocca, sx via del Fante, dx via Villa Sofia, dx via Croce Rossa, sx viale Croce Rossa, p.zza Giovanni Paolo II, viale Croce Rossa, piazza Vittorio Veneto, dx via Libertà, (pausa) p.za Castelnuovo, via Dante, p.za Principe di Camporeale, sx corso Finocchiaro Aprile, sx via Papireto, dx via Nicolò Turrisi,dx via Balsano, Porta Carini, via Volturno, p.za Verdi, via Cavour, sx via Roma, p.za Don Luigi Sturzo, dx via Puglisi, via Isidoro Carini, via Pasquale Calvi, via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, via M. di Villabianca, p.za Don Bosco, sx via Leoni, Villa Airoldi Golf Club”.

 

PASSEGGIATA CICLO-TURISTICA A FAVORE DEI DIRITTI UMANI.
Mappa realizzata da www.palermoweb.com

CILOAMNESTY 
Domenica 28 maggio 2017                                        
Passeggiata ciclistica in città
Appuntamento ore 9.30, Villa Airoldi Golf Club
Piazza Leoni 9, Palermo
Partenza ore 10.30, Villa Airoldi Golf Club

Informazioni
Amnesty International Sezione Italiana Onlus
Gruppo Italia 243
Via Benedetto D’Acquisto, 30 – 90141 Palermo
Cell. 320.1161920
www.amnesty243.it – gr243@amnesty.it

Gazebo informativo del Gruppo Italia 243 di Amnesty International
Assicurazione infortuni gratuita previa registrazione presso gazebo della organizzazione

Comitato Organizzatore:
Amnesty International Gruppo Italia 243
FIAB – Palermo Ciclabile
Villa Airoldi Golf Club

Partner:
CTS Centro Turistico Studentesco e giovanile-Palermo
Daricello srl
WWF Sicilia Nord Occidentale
A.S.D. Vento in Faccia
Bicitalia
Palma Nana Vacanze e Natura
FOTOGRAPH srl
Pubblicarrello.com
UMC FMI (Federazione Motociclistica Italiana) Palermo
CIP Palermo
Social Bike Palermo.

Partecipanti:
S.I.S.M. Palermo
A.S.D Panormus MTB and Trail Team
A.S.D. Il Mondo della Bici