PlasticFree: la spiaggia dell’Aciddara (Santa Flavia) ha bisogno ancora di noi

Continua la lotta alla plastica del WWF Sicilia Nord Occidentale.

Nell’ambito dei progetti nazionali Natura PlasticFree e GenerAzioneMare Sabato 16 Novembre alla ore 10 appuntamento presso la Spiaggia dell’ Aciddara a Santa Flavia per una pulizia dell’arenile dalla plastica. 

Il 13 Marzo di quest’ anno la splendida spiaggia dell’ Aciddara ci ha chiesto aiuto  e in tanti siamo riusciti a raccogliere più di 100 sacchi di plastica e siamo riusciti a farla tornare Spiaggia.

Purtroppo durante l’estate la spiaggia ha avuto bisogno di altri interventi da parte di volontari e residenti che hanno richiesto il nostro aiuto.

Ecco il link all’evento Facebook

 

URBAN NATURE 2019: partecipa alla Festa della Natura in città con contest fotografico

Domenica 6 ottobre in tutta Italia oltre 60 città festeggeranno insieme a noi la giornata dedicata alla Natura in città con attività, laboratori e visite guidate.

Urban Nature sarà anche quest’anno un’occasione per conoscere il valore della natura in città, coinvolgere cittadini e ragazzi in attività per scoprire il verde urbano, e imparare insieme cosa possiamo fare per preservare le aree verdi urbane.

A PALERMO:

Iniziamo con Domenica 06 Ottobre 2019 con una visita guidata dentro il Parco della Favorita alla scoperta delle ricchezze vegetali che esso contiene.

L’appuntamento è alle ore 17.00 presso il Giardino Vincenzo Florio – Case Rocca (villetta accanto allo Stadio delle Palme), da lì ci inoltreremo dentro il Parco della Favorita.

La visita durerà 2 ore circa e sarà guidata da Silvio Fici, Professore Associato presso l’Università di Palermo, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali.

“URBAN NATURE 2019”

Domenica 6 ottobre 2019 – Festa della Natura in Città

“URBAN NATURE 2019” si propone la promozione e l’arricchimento della biodiversità urbana e ha l’obiettivo di coinvolgere il grande pubblico e le realtà civiche già attive sul territorio, anche esterne al WWF, dando più valore alla natura e generando, così, un nuovo modo di pensare gli spazi urbani.

La Natura in Città

Il numero di persone che vive in città è in continuo aumento: nel 2009 la quota della popolazione mondiale residente nelle aree urbane ha superato la soglia del 50% e le previsioni delle Nazioni Unite indicano che entro il 2050 le città ospiteranno oltre il 70% della popolazione complessiva (circa 6,3 miliardi su una popolazione mondiale prevista di 9,7 miliardi). Per quanto riguarda l’Italia, secondo i dati Istat (2016), il verde urbano rappresentava nel 2014 il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia. Ogni abitante ha a disposizione, in media, 31 metri quadrati di verde urbano, ma nella metà delle città italiane (60% della popolazione urbana) tale estensione è molto più contenuta (inferiore ai 20 metri quadrati) e in 19 città (per 2,2 milioni di cittadini) non raggiunge la soglia dei 9 metri quadrati obbligatori per legge.
I servizi ecosistemici (di regolazione climatica, di depurazione dell’aria e dell’acqua, di approvvigionamento di cibo, di rigenerazione psico-fisica, ecc.) forniti dalla biodiversità urbana sono cruciali per la salute e il benessere di coloro che vivono nelle città, per la sostenibilità stessa delle comunità urbane e per il futuro dell’intero Pianeta.
La natura negli spazi cittadini si nasconde ovunque, non solo nei parchi urbani, ma anche nelle piazze, nei giardini scolastici, sui ruderi o sui tetti, nei giardini condivisi fino al balcone di casa. La fauna degli spazi urbani è ricchissima: dai rondoni, grandi mangiatori di insetti ai falchi come il gheppio o il falco pellegrino, e poi volpi, scoiattoli, ricci, pipistrelli, farfalle e coccinelle. Un vero e proprio caleidoscopio di animali cittadini che beneficiano di spazi verdi o di piccoli anfratti nascosti.
La biodiversità delle città è caratterizzata, inoltre, dalla vegetazione presente, alberi e arbusti, persino alberi monumentali, che rigenerano ogni giorno l’aria che respiriamo e catturano le sostanze inquinanti, come il particolato sottile, il biossido di azoto e l’ozono troposferico, oltre ad essere serbatoi di carbonio.

Il WWF pertanto si pone i seguenti obiettivi:

– Ampliare la conoscenza sulla Natura in città e la sua importanza;
– Rafforzare l’ottica della Natura “sotto casa” attraverso la partecipazione attiva (citizen science).
– Aggregare e attivare la comunità nella “scoperta e cura della Natura” (dalla citizen science alla citizen conservation)
– Coinvolgere realtà civiche esterne al WWF già impegnate nella gestione di aree verdi, parchi urbani, orti sociali e giardini condivisi, con focus nelle 14 aree/città metropolitane – Individuare punti critici ed esperienze pilota sulla migliore gestione del verde e della biodiversità urbana in ambito locale e definire una piattaforma condivisa per punti delle richieste valide in tutto il territorio nazionale per il buon governo della natura in città.

E in questo quadro generale, a Palermo, il WWF Sicilia Nord Occidentale, si propone di iniziare un lungo discorso con le Istituzioni, i cittadini e le Associazioni per proteggere, valorizzare, far conoscere e incrementare la “natura in città”.

 

Urban Nature – Contest fotografico

Scatta la foto più bella degli spazi verdi nelle nostre città e partecipa al nostro concorso fotografico!

In occasione di Urban nature, apre il primo Contest Fotografico dedicato alla natura nelle aree urbane.

Fotografi professionisti e non sono invitati a immortalare i preziosi angoli di natura in città e i loro benefici che rappresentano per i cittadini e i giovani. Le foto più belle verranno pubblicate sui nostri canali social e saranno i nostri follower a decidere chi sarà il vincitore.

Scopri il regolamento per partecipare e iscriviti ora!

Le iscrizioni sono aperte fino al 06-10-2019: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe1RCJRxBOLieiK3axt59ljW4PXc_0_K6iwk-wuV8foPDWwZQ/viewform

 

 

 

AQUARIUM: fino al 22 settembre al centro commerciale Forum Palermo

PUBLIEVENT E WWF DI NUOVO INSIEME PER IL PROGETTO DIDATTICO CHE PORTA GLI OCEANI NELLE GALLERIE COMMERCIALI

Previsti anche tour dedicati alle scolaresche guidati da biologi marini

Continua fino al 22 settembre AQUARIUM presso il Centro Commerciale Forum di Palermo l’ iniziativa in collaborazione tra Publievent e WWF Italia.

“Aquarium – creature del mare” è un progetto di edutainment, nato dalla collaborazione tra la Publievent srl e il WWF, che permette di esplorare ben otto aree tematiche, due per ciascuno dei quattro oceani del mondo: Pacifico, Atlantico, Indiano ed Artico. In queste fedeli ambientazioni si possono osservare oltre 100 perfette riproduzioni a grandezza naturale degli esemplari più rari e curiosi che abitano gli ambienti marini.

Nelle foto sotto alcune le installazioni presso il Centro Forum di Palermo e insieme ai ragazzi del FaceToFace: Wilma, Genni, Karim, Ilenia, Alessandra e Fabrizio. Daranno anche informazioni sulle attività e le organizzazioni locali del WWF Italia in Sicilia.

Dopo l’indiscusso successo della precedente iniziativa Animals, tutt’ora in tour nelle gallerie commerciali d’Italia, questo nuovo progetto ancora più immersivo vuole far vivere le meraviglie del mondo sommerso e risvegliare nei visitatori la sensibilità verso il consumo insensato di materiali inquinanti come la plastica.

Partita il 19 luglio, per tutto il 2020 l’iniziativa si muoverà nei centri commerciali di tutto il territorio nazionale. La mostra è gratuita, offerta dalle direzioni delle gallerie commerciali a tutti i visitatori. Durante la settimana si prevedono tour dedicati alle scolaresche e guidati da biologi marini esperti. In questo caso il centro commerciale mette a disposizione gli autobus per i transfer per e dal centro.

I centri sosterranno l’impegno del WWF nei confronti di una delle più grandi emergenze dei nostri oceani: l’inquinamento da plastica. Per il 2019 nell’ambito della campagna GenerAzioneMare il WWF è impegnato in molteplici attività che vanno dalla pulizia delle spiagge con il Tour Spiagge #PlasticFree alla pulizia dei fondali marini attraverso WWF Sub (Save underwater Biodiversity). L’associazione del Panda ha, inoltre, lanciato una petizione per un trattato globale vincolante sulla plastica che ha superato le 740 mila sottoscrizioni. wwf.it/plasticfree

Questi alcuni numeri della mostra didattica Aquarium:

• 8 le aree tematiche che rappresentano i 4 oceani Pacifico, Atlantico, Indiano ed Artico;

• più di 100 esemplari fedelmente riprodotti in vetroresina, a grandezza naturale, delle specie più interessanti che abitano gli oceani; 

• 1 nuovissima esperienza virtual negli abissi: in gruppi di 10 persone è possibile salire a bordo del sottomarino Aquarium per immergersi in un’esperienza 3D unica. Qui bambini e i clienti sono dotati di visori e cuffie che con particolari sensori tecnologici fanno vivere un’esperienza multisensoriale nel profondo dell’oceano;

• un’area workshop creativo sulla plastica dove scolaresche e piccoli visitatori del centro saranno aiutati a costruire oggetti utili con materiali di riciclo;

• un’area selfie Up-Down: questa particolare struttura scenografica riproduce un fondale marino “capovolto” per scattare divertenti foto in ricordo dell’esperienza.

Fino al 22 settembre al Centro Commerciale Forum Palermo (PA)

Per maggiori informazioni: www.wwf.it/aquarium